lunedì 30 gennaio 2017

Riemersa la difterite

Non ce l'ha fatta il bambino spagnolo colpito da difterite tempo addietro. Il piccolo non era stato vaccinato per scelta dei genitori. La difterite è una malattia quasi scomparsa nei paesi moderni, grazie alle norme igieniche e sopratutto ai vaccini, ma mieteva molte vittime negli anni passati. Si tratta di una malattia causata da un batterio, il Corynebacterium diphtheriae che può colonizzare diversi organi, ma il più diffuso alle nostre latitudini colpisce gola, naso e talvolta tonsille.

La tossina difterica è responsabile della formazione di membrane molto tenaci a livello della laringe, che sono responsabili del sintomo più brutto di questa malattia, ovvero vere e proprie crisi di soffocamento.

L'unico modo per prevenire la difterite è la vaccinazione.

Questo triste caso ce ne ricorda a gran voce l'importanza: virus e batteri ci circondano e non fanno sconti, anche se sono rarissimi. Lo stesso vale per la poliomielite, vicina all'eradicazione ma ancora resistente. In Italia abbiamo una buona copertura vaccinale e il vaccino anti difterite è contenuto nell'esavalente.

Nessun commento:

Posta un commento